best free magento theme

Vai al contenuto principale »

Il tuo carrello libri è vuoto

FANCIULLI E GIOVANI. Crescere a Firenze nel Rinascimento

Diventa il primo a recensire il prodotto

€ 39,00

Introduzione Veloce

 


Autore: Taddei Ilaria


 Collana: Biblioteca storica toscana - Serie I, vol. 40


 Anno di edizione: 2001


pagine: 372 pp. con 2 tavv. f.t. a col.



FANCIULLI E GIOVANI. Crescere a Firenze nel Rinascimento

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Dettagli

Nel corso del Quattrocento crebbe a Firenze l’interesse delle autorità civili e religiose per l’infanzia e la puerizia e, allo stesso tempo, si rafforzò la consapevolezza delle differenze di età.

La creazione di confraternite specifiche per fanciulli, adolescenti e giovani si inserisce in questa duplice tendenza.

Queste associazioni socialmente eterogenee non erano destinate solo all’istruzione religiosa, ma costituivano uno dei principali luoghi della formazione maschile.

INDICE:

Abbreviazioni e avvertenze

Introduzione

 

PARTE PRIMA

DALL'INFANZIA ALLA GIOVINEZZA. LE CONCEZIONI DELLE ETÀ E I LORO RIFLESSI SOCIALI

 

I. LE ETÀ DELLA VITA

1) Le fonti fiorentine e la terminologia

2) Rappresentazioni e schemi teorici

II. ETÀ FISICA, ETÀ SOCIALE

1) La nozione di «età»

2) Soglie giuridiche e norme sociali

III. MODELLI DI COMPORTAMENTO E DISCIPLINAMENTO SOCIALE

1) Infanzia e puerizia

2) Adolescenza

3) Giovinezza

4) Forme associative giovanili

 

PARTE SECONDA

LE CONFRATERNITE GIOVANILI

 

IV. NASCITA DELLE SOCIETAS PUERORUM, ADULESCENTIUM ET IUVENUM

1) Quadro generale

2) Le fondazioni: promotori e finanziatori

3) Le autorità religiose

4) Le autorità civili

5) La peculiarità del caso fiorentino

V. LA STRUTTURA ASSOCIATIVA

1) L'organizzazione istituzionale

2) L'amministrazione finanziaria

3) Rapporti tra sodalizi giovanili e «buche»

VI. I CONFRATELLI

1) Dati quantitativi; problemi e fonti

2) Età

3) Scuola e lavoro

4) Identità socio-professionale

5) Distribuzione geografico-residenziale

6) Orientamento politico

VII. PRATICHE E IDEALI DI VITA CONFRATERNALE

1) Attività tradizionali

2) « Honesti e piacevoli exercitii »

3) Processioni, sermoni, sacre rappresentazioni

4) La formazione morale

CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

Appendice

Fonti inedite

Fonti edite

Bibliografia

Indice dei nomi delle persone e degli autori

Indice dei nomi di luogo