best free magento theme

Vai al contenuto principale »

Il tuo carrello libri è vuoto

Filosofia del Fantastico.Escursione tra i Monti Sibillini, l'Irlanda e la Terra di Mezzo

Diventa il primo a recensire il prodotto

€ 25,00

Introduzione Veloce

Autore: Cesare Catà, COLLANA FANTASIA, pagine 360.

Filosofia del Fantastico.Escursione tra i Monti Sibillini, l'Irlanda e la Terra di Mezzo

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Dettagli

Un viaggio alla scoperta del significato filosofico dell'universo fantastico, delle creature fatate e dell'immaginario umano. Un viaggio che, simile a un'escursione montana, parte dalle cime fitte di leggende dei marchigiani Monti Sibillini per attraversare gli incanti dell'Isola d'Irlanda e giungere nella Terra di Mezzo narrata ne Il Signore degli Anelli. Nel prendere in esame il vasto bagaglio leggendario dei monti sibillini, e comparandolo con la tradizione fiabesca irlandese e l'universo tolkeniano, L'autore ci conduce verso il senso filosofico che soggiace alle tradizioni popolari e alla cultura fantasy. Così, le storie di Fate tramandate nei Monti Sibillini da opere come il Guerrin Meschino, si mescolano alle leggende dell'Irlanda occidentale raccolte e studiate da Wlliam Butler Yeats e ai personaggi creati da Tolkien, per aprire una porta magica su quel mondo "invisibile agli occhi" che costituisce la parte più profonda e più misteriosa della psiche umana.

Indice del libro:

Premessa dell’Autore 

 

PREFAZIONE, di Adolfo Morganti

 Crini intrecciati di cavallo.

I Monti Sibillini culla di cultura fantastica.

1.1 L’essenziale è invisibile agli occhi.

1.2 Antoine de La Sale: il Reale e il Fantastico sui Monti della Sibilla.

1.3 Il profumo “meta-percettivo” del fiore di pollibastro.

1.4 Il meraviglioso viaggio da Meschino a Guerrino.

1.5 Per una interpretazione del mito della Sibilla Appenninica attraverso Marsilio Ficino.

1.6 Uno Holzweg: sul significato del crollo della Grotta delle Fate.

 Storie di Cavalieri.

La Grotta della Sibilla come Graal.

2.1 Dov’è custodito il sangue del Cristo.

2.2 Guerrino e Tannhäuser: leggende gemelle separate alla nascita?

2.3 Tradizioni e cavalieri d’Europa alle pendici del Monte Sibilla.

2. Il Ben Bulben sui Sibillini: fondamenti e risvolti dell’ipotesi genealogica “celtica”.

2.5 Il significato della fiaba del Cavalier Guerrino.

2.6 La cerca eterna: per un ritratto spirituale del Cavaliere sibillinico.

 Leprechauns, Fate e Mazzamurelli.

Presenze fatate tra l’Irlanda e i Monti della Marca.

3.1 Incanto e realtà del Piccolo Popolo.

3.2 Foce, Pretare e i boschi dell’Irlanda occidentale: in compagnia delle Fate.

3.3 Le fanciulle caprine e il Changeling nella Grotta.

3.4 La Sibilla Appenninica tra Morgana e Melusina.

3.5 Tre colpi contro il muro: i Folletti marchigiani ai piedi dell’arcobaleno.

3.6 Cecco, Brandano, e le presenze fatate.

 Frodo in cammino verso il Lago di Pilato.

Suggestioni tolkeniane sui Monti Sibillini.

4.1 Dame di luce: la Sibilla Appenninica e Galadriel.

4.2 L’anello d’oro in Antoine de La Sale e l’Anello del Potere.

4.3 In cammino: la Compagnia dell’Anello e i pellegrini dei Sibillini.

4.4 Aragorn, Guerrino, e la solitudine degli Eroi.

4.5 Voragini del Male: Mordor e il Lago di Pilato.

4.6 I Sibillini, la Contea.

 

 

 

NOTA BIBLIOGRAFICA

 

INDICE DEI NOMI