best free magento theme

Vai al contenuto principale »

Il tuo carrello libri è vuoto

L'Arte della Spada. - Trattato di scherma dell'inizio del XVI secolo.

Diventa il primo a recensire il prodotto

€ 28,00

Introduzione Veloce

Autore libro: Anonimo bolognese - Rubboli M. - Cesari L. (a c.), Collana: GLI ARCHI, Edizioni Il Cerchio - pagine 382, illustrato

L'Arte della Spada. - Trattato di scherma dell'inizio del XVI secolo.

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Recensioni

Dettagli

Questo libro presenta un nuovo trattato di scherma italiana, finora sconosciuto e databile ai primissimi anni del 1500, emerso in copia unica manoscritta da una Biblioteca italiana.

Vero anello di congiunzione fra le scuole medievali italiane di Fiore dei Liberi e Filippo Vadi da una parte e la scherma rinascimentale dall'altra, l'Anonimo Bolognese appartiene gia' pienamente alla Scuola di Marozzo e Manciolino, ma propone ancora discipline e tecniche quattrocentesche come il combattimento con azza in armatura, unendo al vigore degli autori medievali la raffinatezza del XVI secolo.

Anche dal punto di vista etico e filosofico vi si ritrovano concetti espressi sia dai Maestri medievali sia da quelli posteriori, ampiamente trattati dall'autore, che potrebbe essere in realta' il famoso Di Luca, maestro di Marozzo, o forse piuttosto il maestro di Manciolino.

Il libro contiene la trascrizione completa del trattato, finora inedito a livello mondiale, completata da vari contributi che ne forniscono una completa analisi scientifica sotto ogni aspetto, dalla storia (e la pratica) della scherma antica fino alla linguistica e alla paleografia.

Un nuovo gioiello dell'eredita' marziale italiana, pieno di interessanti novita', che viene finalmente messo a disposizione dei praticanti e degli studiosi.

Indice del volume:

Introduzione

Anonimo Bolognese

  • VOLUME I (MANOSCRITTO 345)

Anonimo Bolognese

  • VOLUME II (MANOSCRITTO 346)

- APPENDICE TECNICA

- CRITERI DI TRASCRIZIONE

- NOTA SULLE ILLUSTRAZIONI

- NOTA STORICA SULLA PROVENIENZA DEL MANOSCRITTO CLASSENSE 345-346