best free magento theme

Vai al contenuto principale »

Il tuo carrello libri è vuoto

Vittoria eterna. - La sovranita' trionfale nella tarda antichita', a Bisanzio e nell'occidente altomedievale

Diventa il primo a recensire il prodotto

€ 29,00

Introduzione Veloce

Autore libro: McCormick M., pagine 554

Vittoria eterna. - La sovranita' trionfale nella tarda antichita', a Bisanzio e nell'occidente altomedievale

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Viste

Dettagli

Proprio mentre l'impero romano si avviava verso la caduta definitiva, la glorificazione della sovranità trionfale dell'imperatore raggiungeva nuove vette, lasciando tracce dell'idea di vittoria perenne dell'impero in tutta la storia e la cultura della tarda antichità. Questo studio segue l'evoluzione del relativo cerimoniale e l'influenza da esso esercitata sugli eredi sia orientali sia occidentali della tradizione romana, fino al secolo X; in tale prospettiva appare che la celebrazione delle vittorie conseguite dai detentori del potere conobbe continui mutamenti nei rituali e nei contenuti, e che questi stessi mutamenti rispecchiavano tendenze più vaste nello sviluppo delle società e delle monarchie. Nello stesso tempo, questo libro fa ulteriormente chiarezza sulle origini tardoromane di vari importanti elementi della monarchia altomedioevale, mostrando per esempio che lontano dalla capitale imperiale il culto della sovranità trionfale permeava le élites locali in quanto le autorità operanti nelle province imitavano il vincitore supremo facendo allestire trionfi propri - e i nuovi sovrani germanici, in Occidente, si adeguarono alla tendenza. Classicisti, medioevalisti, bizantinisti, storici dell'arte e dei rituali troveranno in questo libro ulteriori temi di studio e vie d'approccio a un problema di primaria importanza nell'ambito della trasformazione dell'ideale imperiale romano, culminata nelle nuove civiltà di Bisanzio e dei regni romanobarbarici. 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE

Michael McCormick, nato nel1951, è professore di storia presso la Harvard University; ha studiato all'Université Catholique di Lovanio, alla Johns Hopkins University di Baltimora e a Dumbarton Oaks (Washington). Le sue ricerche si concentrano sulle trasformazioni culturali, sociali ed economiche avvenute nel bacino del Mediterraneo e nell'Europa transalpina nel primo millennio dopo Cristo. Ha pubblicato vari studi sulle scoperte di manoscritti greci e latini, nonché su questioni riguardanti la liturgia cristiana delle origini, la letteratura medioevale, le cerimonie e la propaganda dello stato tardoromano e gli scambi culturali fra Bisanzio e l'Occidente nell'alto medioevo. Fra gli altri titoli da lui pubblicati figurano uno studio sui primi annali medioevali (1975) e un testo sulla letteratura latina medioevale in Belgio nel secolo XIX (1977 e 1979), oltre all'edizione di 500 glosse inedite individuate nel Virgilio Palatino (1992).